Gv 4,7

« Giunge una donna samaritana ad attingere acqua. Le dice Gesù: "Dammi da bere".»

Anche se per gli abitanti di Sicar il mezzogiorno, essendo l'ora più calda del giorno, è il momento meno indicato per recarsi fino al “pozzo di Giacobbe” (Gv 4,6)...  proprio mentre Gesù si trova là Giunge una donna samaritana.
Come stiamo per vedere si tratta di una donna che, dal tradizionale punto di vista religioso, conduce una vita da peccatrice (Cfr. Gv 4,18), e dunque può aver scelto quell'ora proprio per attingere acqua da sola, evitando di incontrare qualcun altro del villaggio.
In ogni caso, “presso il pozzo” (Gv 4,6) si trova Gesù il quale... in modo per lei sorprendente... le dice dammi da bere, infrangendo così la consuetudine secondo la quale un giudeo in pubblico non avrebbe dovuto rivolgere la parola ad una donna, tantomeno se appartenente a quel popolo samaritano che i giudei consideravano “impuro”.

Segue: Gv 4,8